I nostri servizi di prevenzione incendi

  • Progettazione sistemi antincendio attivi e passivi
  • Progettazione impianti fissi antincendio: reti di idranti, sprinkler, rilevazione incendi
  • Progettazione dei percorsi di esodo
  • Adeguamento e riprogettazione di impianti antincendio esistenti
  • Verifiche e collaudi della funzionalità degli impianti fissi antincendio e relazioni tecniche asseverate ai sensi dalla normativa vigente
  • Procedure per l'ottenimento del parere di conformità dei progetti antincendio
  • Procedure per l'ottenimento della Conformità antincendio (Segnalazione Certificata di Inizio Attività, nota anche come S.C.I.A. vvf)
  • Assistenza durante i sopralluoghi dei VVF
  • Relazioni tecniche asseverate ai sensi dalla normativa vigente, per la sostituzione del Certificato di Prevenzione Incendi (C.P.I., L. 818/1984, D.P.R. 37/1998) con il Rinnovo periodico di conformità antincendio ai sensi del D.P.R. 151/2011
  • Valutazione del rischio incendio nei luoghi di lavoro
  • Piani di emergenza interni
  • Formazione degli addetti alle squadre antincendio (corso 8 ore, corso 4 ore)
Torna su

Prevenzione degli incendi

La prevenzione degli incendi è un'attività di interesse pubblico per il conseguimento di obbiettivi di sicurezza della vita umana, incolumità delle persone e tutela dei beni e dell'ambiente secondo criteri applicativi uniformi nel territorio nazionale. La prevenzione degli incendi non è limitata all'attività dei funzionari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ma c'è un coinvolgimento di figure tecniche abilitate che sono chiamate nella progettazione di sistemi antincendio attivi e passivi, nella progettazione delle vie di esodo, nella progettazione degli impianti tecnologici presenti in ambienti di lavoro a rischio di incendio, alle procedure tecnico-amministrative previste dalla normativa vigente, alla formazione del personale addetto alla lotta antincendio.

La normativa di prevenzione incendi è ampia, complessa e trova applicazione in tutti i settori industriali e civili. I Datori di lavoro sono tenuti, avvalendosi di professionisti esperti, alla valutazione del rischio incendio presente nella propria azienda. Pertanto tutte le aziende sono soggette alla prevenzione degli incendi e possono essere oggetto di sopralluogo da parte dei funzionari del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. In particolare sono state individuate 80 attività a rischio di incendio che sono soggette alle visite di prevenzione incedi da parte del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e hanno l'obbligo di dotarsi della Conformità antincendio e, per le aziende a maggior rischio di incendio, del Certificato di Prevenzione degli Incendi (C.P.I.). 

Torna su

Impianti fissi antincendio

La complessa normativa di prevenzione incendi prevede, per molte attività soggette ai controlli da parte dei VVF, l'obbligo di dotarsi di impianti fissi antincendio.

  • Impianti fissi con rete per idranti o naspi
  • Impianti fissi automatici a getto pieno
  • Impianti fissi automatici ad acqua nebulizzata o a pioggia (sprinkler)
  • Impianti fissi antincendio a schiuma
  • Impianti fissi automatici a gas: anidride carbonica (CO2) , halon, argon-azoto Impianti fissi automatici a polvere
  • Sistemi antincendio ad Aerosol
  • Sistemi di rilevazione automatica degli incendi
Alcuni esempi di attività soggette alla conformità antincendio, al C.P.I. e ai controlli di prevenzione incendi:
  • autorimesse
  • depositi di gas naturale
  • depositi di g.p.l. in serbatoi fissi o in recipienti mobili
  • depositi di soluzioni idroalcoliche
  • distributori stradali di gas naturale (metano), g.p.l. e idrogeno
  • metropolitane
  • edifici di civile abitazione
  • edifici storici e artistici destinati a musei, gallerie, esposizioni e mostre
  • edifici di interesse storico e artistico destinati a biblioteche e archivi
  • edifici scolastici
  • attività ricettive turistico-alberghiere
  • strutture sanitarie pubbliche e private
  • impianti sportivi
  • locali di intrattenimento e pubblico spettacolo (cinema e teatri)
  • grandi uffici
  • attività per le quali la valutazione del rischio incendio abbia evidenziato la necessità degli impianti fissi antincendio

Per un elenco completo delle 80 attività soggette all'obbligo della Conformità antincendio, al Certificato di Prevenzione Incendi (C.P.I., nel caso di attività ad alto rischio) e ai controlli da parte dei Vigili del fuoco, ai sensi del D.P.R. 151 del 1 agosto 2011, si clicchi qui.

Torna su